Open Lab Smart Home – Time to HACK!

A causa della emergenza sanitaria territoriale relativa al CoronaVirus, l’evento è stato rimandato ad una data da definirsi. Le nuove date verranno comunicate per mail e sul sito dell’evento. I partecipanti dovranno rispondere alla mail per confermare o disdire la loro presenza all’evento.

Ready, Steady, Hack!

<HACK THE SMART HOME>

Una grande chiamata per studenti, sviluppatori, appassionati ed innovatori. Partecipa anche tu all’Hackathon <Open Lab Smart Home – Time to HACK!/> e mettiti alla prova in uno dei contesti più dinamici ed innovativi del mondo IoT: la Smart Home.

Dai spazio alla tua creatività: fai parlare tra loro gli oggetti della casa intelligente usando oltre 30 dispositivi multi-brand e i relativi product-cloud per costruire nuovi scenari, use-case ed esperienze.

Le aziende Partner della Ricerca

I migliori progetti verranno selezionati e accompagnati lungo un percorso di sviluppo [ulteriori dettagli sotto] della durata di 12 settimane verso l’implementazione di un proof-of-concept, con il supporto di 8 aziende leader del settore e del Politecnico di Milano.

Alla fine di questo percorso, le 3 squadre migliori saranno premiate con dispositivi per la smart home e gadget per un valore complessivo di oltre 3.000€.

Non solo: le idee sviluppate durante questa iniziativa rimarranno di proprietà dei loro proponenti, che potranno eventualmente proporle sul mercato, avvalendosi del supporto di nostre aziende partner della ricerca.

Passi il tempo libero smanettando con dispositivi elettronici? Oppure sei uno sviluppatore software, appassionato di C++, Java, Python o altri linguaggi? O forse ti piace controllare la tua Smart Home usando servizi cloud come IFTTT, o gli assistenti vocali?

Se la risposta e sì, questa è la sfida che fa per te!

</HACK THE SMART HOME>

Impegno richiesto

L’hackathon ha la durata di 2 giorni (24 e 25 febbraio), per consentire ai partecipanti di entrare in confidenza con il setup Smart Home a disposizione, e successivamente di sviluppare una prima bozza della propria idea, scenario o use-case.

Il percorso di follow-up, della durata di 12 settimane, prevede un impegno minimo di ½ giornata a settimana da svolgere presso IoT Lab con il supporto del nostro team. Durante questo periodo le squadre avranno la massima flessibilità per sviluppare in autonomia l’idea proposta ed arrivare ad un Proof-of-concept, concorrendo per i premi in palio.

Descrizione dell’iniziativa

In ambito di una ricerca precompetitiva, l’iniziativa “Open Lab Smart Home – Time to HACK!” si pone lo scopo di generare e sviluppare nuove idee, scenari e use case in grado di venire incontro alle esigenze/abitudini degli abitanti di una Smart Home, basati su un ecosistema costituito da dispositivi multi-vendor inter-operabili in maniera olistica.

L’iniziativa nasce grazie alla collaborazione tra il laboratorio interdipartimentale IoT Lab del Politecnico di Milano e aziende Partner della Ricerca, sensibili al tema della interoperabilità, che mettono a disposizione i propri prodotti, soluzioni o servizi per realizzare un test-bed Smart Home, oggetto della sperimentazione.

Il progetto desidera mostrare le ricadute positive e le potenzialità conferite dal raggiungimento dell’interoperabilità tra soluzioni multi‐vendor, esemplificata attraverso la creazione di soluzioni, scenari e/o use cases che vanno ad integrare diversi elementi tecnologici abilitanti: hub multiprotocollo, nuovi metodi di integrazione basati sul ruolo del cloud (es. tra i cloud di diversi produttori), piattaforme cloud e l’introduzione degli assistenti vocali (Amazon Alexa e Google Assistant).

I principali temi indirizzati dall’Hackathon sono:

  • Energy awareness & management
  • Safety & Assisted Living
  • Comfort
  • Security

Tali temi possono essere declinati, a libera scelta dei partecipanti, sui seguenti verticali:

  • Smart Home
  • Smart Building
  • Smart Office

Test-bed a disposizione

Durante l’Hackathon i partecipanti avranno a disposizione l’accesso ad un test-bed costituito da dispositivi e soluzioni multi-vendor per la Smart Home, messo a disposizione dalle aziende Partner della Ricerca, che potranno utilizzare per dare vita alle loro idee.

Il test-bed è costituito da oltre 30 dispositivi, 7 hub per accesso al cloud di ogni produttore, 3 wearable BLE (smart fitness tracker) e 2 smart speaker con assistenti vocali a bordo (Amazon Alexa Echo Plus e Google Home). Inoltre viene fornito l’accesso alle funzionalità fornite dal cloud dei produttori attraverso interfacce API.

Verrà messo a disposizione dei partecipanti anche uno o più dispositivi edge computer, con ambiente software Linux a bordo e dotati di diversi protocolli di comunicazione (Bluetooth Low Energy, WiFi, Zigbee, ZWave, LoRa, etc.), che possono essere utilizzati in variegati modi, come ad esempio per:

  • interfacciarsi a basso livello con sensori e attuatori che utilizzano uno dei protocolli radio supportati,
  • implementare logiche applicative locali usando ambienti software Open Source, quali Home Assistant, Node-RED, oppure utilizzando i diversi sensori a bordo (es. temperatura, umidità, microfono),
  • sviluppare modalità di comunicazione con l’utilizzatore finale, facendo leva su microfoni, altoparlanti, led, etc. presenti a bordo,

Software in locale

I partecipanti all’Hackathon potranno utilizzare qualsiasi software a loro scelta, includendo ma non limitato a:

  • Broker MQTT
  • Node-RED
  • Home assistant

SDK, API e Piattaforme Cloud

Per riuscire a sfruttare al meglio le potenzialità dei prodotti messi a disposizione dai Partner della Ricerca, accelerando lo sviluppo delle idee, verrà fornito ai partecipanti l’accesso libero a diversi pacchetti SDK e interfacce API. Inoltre i partecipanti potranno utilizzare anche altri software e servizi cloud a loro scelta (e.g. IFTTT, previsioni meteo, etc.)

Connect Reply mette a disposizione la loro soluzione professionale, IoT Platform Accelerator, oltre all’accesso alla loro infrastruttura cloud, e il supporto specialistico dei loro consulenti, sia durante l’evento Hackathon che lungo il percorso di sviluppo successivo.

Regolamento

Il regolamento della competizione può essere scaricato e consultato a questo link.

Iscrizione

La partecipazione all’Hackathon è gratuita, ma è richiesta la registrazione al seguente link: http://tiny.cc/OpenLabHackathon. Gli iscritti che saranno accettati per la partecipazione all’Hackathon riceveranno conferma di accettazione dell’iscrizione tramite messaggio di posta elettronica all’indirizzo indicato nel modulo di iscrizione.

L’informativa per la privacy relativa a questo evento è consultabile al link https://www.iotlab.polimi.it/privacy-policy-hackathon/

Under construction…

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo

testo